manifesto tecnico della letteratura futurista testo

Indiscutibilmente la mia opera si distingue nettamente da tutte le altre per la sua spaventosa potenza di analogia. Noi vogliamo dare, in letteratura, la vita del motore, nuovo animale istintivo del quale conosceremo l’istinto generale allorchè avremo conosciuto gl’istinti delle diverse forze che lo compongono. Questo manifesto tecnico - datato 11 maggio 1912 - propone, invece, di regolare l'intervento sulle forme letterarie. Con la conoscenza e l’amicizia della materia, della quale gli scienziati non possono conoscere che le reazioni psico-chimiche, noi prepariamo la creazione dell’UOMO MECCANICO DALLE PARTI CAMBIABILI. 2. L’uso dosato della poesia e della musica Il periodo latino che ci ha servito finora era un gesto pretensioso col quale l’intelligenza tracotante e miope si sforzava di domare la vita multiforme e misteriosa della materia. 9. — Per dare i movimenti successivi d’un oggetto bisogna dare la catena delle analogie che esso evoca, ognuna condensata, raccolta in una parola essenziale. 8. — La distruzione del periodo tradizionale, l’abolizione dell’aggettivo, dell’avverbio e della punteggiatura determineranno necessariamente il fallimento della troppo famosa armonia dello stile, cosicché il poeta futurista potrà finalmente utilizzare tutte le onomatopee, anche le più cacofoniche, che riproducono gl’innumerevoli rumori della materia in movimento. I punti più dibattuti sono quelli in cui si dichiara di voler annientare la memoria del passato attraverso la distruzione di musei e biblioteche (è però solo una provocazione), e quelli in cui si esalta la guerra (quasi tutti i futuristi si arruoleranno volontari e molti perderanno la vita). Il dinamismo, la velocità e il progresso industriale. Ogni spirito creatore ha potuto constatare, durante il lavoro di creazione, che i fenomeni intuitivi si fondevano coi fenomeni dell’intelligenza logica. Nei primi tre punti il Manifesto enuncia l’opposizione futurista allo stile di vita e ai valori artistico-culturali del passato, fondati sulla contemplazione e sull’esta-si (dalla letteratura classicista a quella romantica, al Simbolismo, all’Estetismo, al Crepuscolarismo) e, per contro, esalta il Esempio: uomo-torpediniera, donna-golfo, folla-risacca, piazza-imbuto, porta-rubinetto. È il 20 febbraio 1909 quando sulla prima pagina del giornale parigino “Le Figarò” esce il testo Fondation et manifeste du futurisme. Vi è anche una specie di microbi necessaria alla vitalità dell’ARTE, QUESTO [p. 96 modifica]PROLUNGAMENTO DELLA FORESTA DELLE NOSTRE VENE, che si effonde, fuori dal corpo, nell’infinito dello spazio e del tempo. Ci offre infine la corsa d’un uomo a 200 chilometri all’ora. 10. — Siccome ogni specie di ordine è fatalmente un prodotto dell’intelligenza cauta e guardinga bisogna orchestrare le immagini disponendole secondo un MAXIMUM DI DISORDINE. Solo il poeta [p. 94 modifica]asintattico e dalle parole slegate potrà penetrare la essenza della materia e distruggere la sorda ostilità che la separa da noi. 6. — ABOLIRE ANCHE LA PUNTEGGIATURA. E il primo “Il Manifesto” per antonomasia è il modello di tutti i successivi, analizziamone dunque i passaggi fondamentale per rintracciare i principi che animano tutto il movimento culturale fino al primo dopoguerra. • PRATELLA. L’uomo tende a insudiciare della sua gioia giovane o del suo dolore vecchio la materia, che possiede una ammirabile continuità di slancio verso un maggiore ardore, un maggior movimento, una maggiore suddivisione di sé stessa. Sono altrettanti spettacoli insopportabili. a.C.) della vittoria alata,senza testa,considerata uno dei capolavori dell’arte antica.Si noti il … Il Manifesto futurista espone i principi di un nuovo movimento culturale che combatte fortemente tutto ciò che è legato alla tradizione. Bisogna — dicono — risparmiare la meraviglia del lettore. È appunto mediante un uso sapiente dell’aggettivo e dell’avverbio, che si ottiene il dondolìo melodioso e monotono della frase, il suo sollevarsi interrogativo e commovente e il suo cadere riposante e graduale di onda sulla spiaggia. Quanto più le immagini contengono rapporti vasti, tanto più a lungo esse conservano la loro forza di stupefazione. Voi tutti che mi avete amato e seguito fin qui, poeti futuristi, foste come me frenetici costruttori d’immagini e coraggiosi esploratori di analogie. Sole oro bilancia piatti piombo cielo seta calore imbottitura porpora azzurro torrefazione Sole = vulcano + 3000 bandiere atmosfera precisione corrida furia chirurgia lampade                 raggi bisturì scintillìo biancherie deserto clinica x 20000 braccia 20000 piedi 10000 occhi mirini scintillazione [p. 102 modifica]attesa operazione sabbie forni-di-navi Italiani Arabi 4000 metri battaglioni caldaie comandi stantuffi sudore bocche fornaci            perdio avanti olio tatatata ammoniaca > gaggìe viole sterchi rose sabbie barbaglio-di-specchi tutto camminare aritmetica tracce obbedire ironia entusiasmo            ronzìo cucire dune guanciali zigzags rammendare piedi mole scricchiolìo sabbia inutilità mitragliatrici = ghiaia + risacca + rane            Avanguardie: 200 metri caricate-alla-baionetta avanti Arterie rigonfiamento caldo fermentazione capelli ascelle rocchio fulvore biondezza aliti + zaino 18 chili prudenza = altalena ferraglie salvadanaio mollezza: 3 brividi comandi sassi rabbia nemico calamita leggerezza gloria            eroismo Avanguardie: 100 metri mitragliatrici fucilate eruzione violini ottone pim pum pac pac tim tum mitragliatrici tataratatarata, Avanguardie: 20 metri battaglioni-formiche cavalleria-ragni strade-guadi generale-isolotto staffette-cavallette sabbie-rivoluzione obici-tribuni nuvole-graticole fucili-martiri shrapnels-aureole moltiplicazione addizione divisione obici-sottrazione granata-cancellatura grondare colare frana blocchi valanga, Avanguardie: 3 metri miscuglio andirivieni incollarsi scollarsi lacerazione fuoco sradicare cantieri frana cave incendio pànico acciecamento schiacciare entrare uscire correre            zacchere Vite-razzi cuori-ghiottonerie baionette-forchette mordere trinciare puzzare ballare saltare rabbia cani-esplosione obici-ginnasti fragori-trapezi esplosione rosa gioia ventri-inaffiatoi teste-foot-ball sparpagliamento. Esse costituiscono il sangue stesso della poesia. Anteprima del testo MANIFESTO TECNICO DELLA LETTERATURA FUTURISTA. Noi vogliamo distruggere i musei, le biblioteche, le accademie d'ogni specie, e combattere contro il moralismo, il femminismo e contro ogni viltà opportunistica e utilitaria. Manifesto della donna futurista • BOCCIONI. Il cinematografo ci offre la danza di un oggetto che si divide e si ricompone senza intervento umano. Si richiama ancora una volta l’immagine del risveglio da un sonno mortifero che libera energie nuove, forti, giovani e vitali. È quindi press’a poco sicuro che non s’ingannerà chi farà il contrario. voi siete, piccola mitragliatrice, una donna affascinante, e sinistra, e divina, al volante di un’invisibile centocavalli, che rugge con scoppii d’impazienza. Già per troppo tempo l’Italia è stata un mercato di rigattieri. 7. Dopo averlo pubblicato su Le Figaro, il 20 febbraio … Dopo il verso libero, ecco finalmente LE PAROLE IN LIBERTA’! Le immagini non sono fiori da scegliere e da cogliere con parsimonia, come diceva Voltaire. Non resiste però di nuovo all’attrattiva della guerra che stavolta lo vedrà tra i reduci della campagna di Russia. Salvo la forma a festoni tradizionale, questo periodo del mio Mafarka il futurista è un esempio di una simile fitta rete di immagini: «Tutta l’acre dolcezza della gioventù scomparsa gli saliva su per la gola, come dai cortili delle scuole salgono le grida allegre dei fanciulli verso i maestri affacciati al parapetto delle terrazze da cui si vedono fuggire i bastimenti...». 6. — Perciò appunto io ricorro alla aridità astratta dei segni matematici, che servono a dare le quantità riassumendo tutte le spiegazioni, senza riempitivi, ed evitando la mania pericolosa di perder tempo in tutti i cantucci della frase, in minuziosi lavori da cesellatore, da gioielliere o da lustrascarpe. Al contrario io aspiro a dare il seguirsi illogico, non più esplicativo, ma intuitivo, dei secondi termini di molte analogie tutte slegate e molto spesso opposte l’una all’altra. L’aggettivo avendo in sè un carattere di sfumatura, è inconcepibile con la nostra visione dinamica, poiché suppone una sosta, una meditazione. L’avverbio conserva alla frase una fastidiosa unità di tono. Manifesto della prima Esposizione di scultura futurista Manifesto tecnico della letteratura futurista La distruzione della quadratura Manifesto futurista della Lussuria L’Arte dei rumori Distruzione della sintassi, immaginazione senza fili, parole in libertà L’antitradizione futurista La pittura dei suoni, rumori e odori Il Teatro di Varietà Programma politico futurista compongono il testo non hanno alcun legame sintattico-grammaticale fra loro e non sono organizzate in frasi e periodi. • MARINETTI. Esser compresi, non è necessario. 4. — SI DEVE ABOLIRE L’AVVERBIO, [p. 89 modifica]vecchia fibbia che tiene unite l’una all’altra le parole. Nel ’38 soltanto, lui, allattato da una nutrice sudanese, prende posizione contro le leggi razziali. CC BY-SA 3.0 3. Manifesto tecnico della letteratura futurista. Testo, analisi e commento del Manifesto del futurismo di Tommaso Marinetti, la raccolta di pensieri e intenzioni dei Futuristi. I miti ci sono ancora ma sono nuovi, gli dei dell’antichità sono sostituiti dalla velocità, dalla macchina, dall’elettricità. Manifesto tecnico della letteratura futurista Pubblicato nel 1912, questo manifesto individua le norme della scrittura futurista. Talvolta, quest’ultimo è tenuto a guinzaglio da un avverbio elegante. Noi vogliamo cantare l’amore del pericolo, l’abitudine all’energia e alla temerità. Noi vogliamoesaltare il movimento Marinetti. [p. 98 modifica]Per intuizione, intendo dunque uno stato del pensiero quasi interamente intuitivo e incosciente. Viene abolita la punteggiatura, gli accenti e gli apostrofi. Mediante l’intuizione, vinceremo l’ostilità apparentemente irriducibile che separa la nostra carne umana dal metallo dei motori. La poesia deve essere traboccante di energia, se il mondo corre deve correre anche lei, anche lei deve essere forte altrimenti si allontanerebbe dalla vita, non sarebbe vera. Sostituire la psicologia dell’uomo, ormai esaurita, con L’OSSESSIONE LIRICA DELLA MATERIA. Manifesto del futurismo "Le Figaro", Parigi, 20 Febbraio 1909 1. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 7 mag 2017 alle 23:17. L’analogia non è altro che l’amore profondo che collega le cose distanti, apparentemente diverse ed ostili. I pittori, appunto, che hanno una esigenza materiale, che devono tradurre le parole in pratica mettono appunto il concetto di dinamismo attraverso la figura che perde i margini e che, con una tecnica prettamente divisionista, si deve fondere con il contesto circostante, spiegano la loro tavolozza fatta di colori puri e di accostamenti complementari e i nuovi soggetti che sono il treno, la macchina, la città brulicante di vita… solo nel 1913 anche i poeti avranno finalmente anche loro qualche indicazione “pratica” come le parole in libertà, l’aggettivazione semaforica, l’uso del verbo all’infinito, l’abolizione delle regole ortografiche e sintattiche, l’uso del verso libero e dei segni matematici, la rivoluzione tipografica in cui l’organizzazione del testo sulla pagina bianca assume nella sua disposizione un valore figurativo. La sintassi era una specie d’interprete o di cicerone monotono. Sono cimiteri perché contengono roba ormai morta e l’Italia è un immenso, grande cimitero. Liberazione delle parole, ali spiegate dell’immaginazione, sintesi anagogica della terra abbracciata da un solo sguardo e raccolta tutta intera in parole essenziali. GFDL Non si tratta di rendere i drammi della materia umanizzata. Lo stile della poesia futurista è parole in libertà. Il movimento culturale del Futurismo si estese anche nella letteratura; Filippo Tommaso Marinetti pubblicò i princìpi della letteratura futurista nel Manifesto su diversi giornali italiani tra gennaio e febbraio del 1909. Ma le vostre strette reti di metafore sono disgraziatamente troppo appesantite dal piombo della logica. 3-La letteratura esaltò fino ad oggi l'immobilità penosa, l'estasi ed … 2. — SI DEVE USARE IL VERBO ALL’INFINITO, perchè si adatti elasticamente al sostantivo e non lo sottoponga all’io dello scrittore che osserva o immagina. Ecco però che vengono scossi da macchine nuove, rombanti, rumorose, piene di luci accecanti. Nessuna opera che non abbia un carattere aggressivo può essere un capolavoro. L’instancabile opera di Marinetti crea proseliti in molte città Italiane ed Europee, molti intellettuali di fama internazionale si accostano al movimento, e la sua eco arriva fino in Russia. Ecco un esempio espressivo di una catena di analogie ancora mascherate e appesantite dalla sintassi tradizionale. Perchè servirsi ancora di quattro ruote esasperate che s’annoiano, dal momento che possiamo staccarci dal suolo ? 7. — Le parole liberate dalla punteggiatura irradieranno le une sulle altre, incroceranno i loro diversi magnetismi, secondo il dinamismo ininterrotto del pensiero. Non è un tipo Marinetti capace di seguire le orme e così, come si era opposto a una tranquilla e sicura carriera da avvocato, così da intellettuale e da scrittore non si accontenta di quello che offre il panorama europeo d’inizio Novecento. Autori vari Bisogna sopprimere questo [p. 95 modifica]intermediario, perchè la letteratura entri direttamente nell’universo e faccia corpo con esso. 5. — Credo necessario sopprimere l’aggettivo e l’avverbio, perchè sono ad un tempo, e a volta a volta, i festoni variopinti, i panneggi a sfumature, i piedistalli, i parapetti e le balaustrate del vecchio periodo tradizionale. Per intelligenza, intendo uno stato del pensiero quasi interamente intellettivo e volontario. Però, e questa è solo in parte una contraddizione, è proprio dai Simbolisti francesi che Marinetti trae i primi insegnamenti per un linguaggio nuovo: le analogie di Mallarmé, la lingua senza fili di Rimbaud sono alla base dei suoi esperimenti linguistici come “le parole in libertà”, senza nessi sintattici, senza punteggiatura ecc… quello che cambia è l’atteggiamento verso il mondo, se i simbolisti sono introversi, schivi, sognatori, Marinetti è estroverso, trascinatore, immerso nella realtà materiale del suo tempo. Manifesto tecnico della letteratura futurista. La materia fu sempre contemplata da un io distratto, freddo, troppo preoccupato di sé stesso, pieno di pregiudizi di saggezza e di ossessioni umane. […](segue una lunga parte in cui Marinetti insiste sulla giovane età del gruppo futurista, in cui i più vecchi ancora non hanno trent’anni, un gruppo che già sa che presto dovrà anche lui cedere il passo ai giovani che man mano verranno)Ritti sulla cima del mondo, noi scagliamo una volta ancora, la nostra sfida alle stelle! Manifesto tecnico della letteratura futurista 11 maggio 1912 Abbiamo visto, nel manifesto precedente, quale intervento sui contenuti dell'arte e della letteratura intendesse operare il rnovimento futurista. Marinetti, Tommaso - Il Manifesto tecnico della letteratura futurista Appunto di Italiano che analizza il Manifesto tecnico della letteratura futurista che presenta le nuove regole del testo. L’idea iniziale di Marinetti è essenzialmente rivolta allo svecchiamento del linguaggio poetico ma la sua oratoria e la sua capacità di divulgatore attraggono ben presto anche gli artisti di altri settori, nascono quindi le sezioni futuriste: poesia, pittura, musica, scultura, azione femminile, arte dei rumori, architettura, antifilosofia, antimorale e politica, ognuna con il proprio manifesto programmatico e manifesto tecnico. Questa lotta eroica li porta in alto, al di sopra degli altri, al di sopra di tutto e di tutti. Eccoli! Usciti dal fosso melmoso però, come una bestia ferita, l’automobile ancora ruggisce e i futuristi, feriti ma vivi più che mai risorgono e parlano al mondo)Allora, col volto coperto dalla buona melma delle officine – impasto di scorie metalliche, di sudori inutili, di fuliggini celesti – noi, contusi e fasciate le braccia ma impavidi, dettammo le nostre prime volontà a tutti gli uomini vivi della terra. In aeroplano, seduto sul cilindro della benzina, scaldato il ventre dalla testa dell’aviatore, io sentii l’inanità ridicola della vecchia sintassi ereditata da Omero. È quindi impossibile determinare esattamente il momento in cui finisce l’ispirazione incosciente e comincia la volontà lucida. L’ultimo punto è un inno al lavoro e alla potenza delle masse, le altre forze vitali e creatrici che animano il nuovo secolo. La macchina si trasforma nel mezzo e nel fine della creatività artistica e della sensibilità estetica. È dall'Italia che noi lanciamo per il mondo questo nostro manifesto di violenza travolgente e incendiaria col quale fondiamo oggi il «Futurismo» perché vogliamo liberare questo paese dalla sua fetida cancrena di professori, d'archeologi, di ciceroni e d'antiquari. Il futurismo cerca di ascrivere dentro l’ambito del letterario anche quello che tradizionalmente non era considerato degno di farvi parte in particolare immagini legate alla modernità quindi macchina, metropoli e ciò che è considerato antiestetico e brutto. In aeroplano, seduto sul cilindro della benzina, scaldato il ventre dalla testa dell’aviatore, io sentii l’inanità ridicola della vecchia sintassi ereditata da Omero. Si dimentica quindi la ragione, che è piena e sovraccarica degli insegnamenti del passato e si corre, rischiando, verso il nuovo. Nel frattempo però ci sono le guerre, Marinetti combatte prima nella campagna di Libia e poi sul fronte della prima guerra mondiale, è a Caporetto e a Vittorio Veneto. ../Manifesto della prima Esposizione di scultura futurista La corsa può essere mortale ma per Marinetti e compagni, che escono dal fossato come redivivi è il segno che loro sono speciali, che sono uomini nuovi, che possono parlare al mondo e che il mondo li ascolterà. Testo originale del “Manifesto del futurismo” 1. La letteratura esaltò, fino ad oggi, l’immobilità pensosa, l’estasi e il sonno. Be’ in effetti questo Marinetti ancora non lo spiega…. Essendo soppressi gli aggettivi, gli avverbi e le congiunzioni, la punteggiatura è naturalmente annullata, nella continuità varia di uno stile vivo che si crea da sè, senza le soste assurde delle virgole e dei punti. Il calore di un pezzo di ferro o di legno è ormai più [p. 93 modifica]appassionante, per noi, del sorriso o delle lagrime di una donna. Suvvia! V’è in ciò una GRADAZIONE DI ANALOGIE SEMPRE PIÙ VASTE, vi sono dei rapporti sempre più profondi e solidi, quantunque lontanissimi. la stessa accezione che ha per noi oggi. Noi utilizziamo, invece, tutti i suoni brutali, tutti i gridi espressivi della vita violenta che ci circonda, FACCIAMO CORAGGIOSAMENTE IL «BRUTTO» IN LETTERATURA, E UCCIDIAMO DOVUNQUE LA SOLENNITÀ. Il Manifesto tecnico della letteratura futurista, Filippo Tommaso Marinetti Dopo aver indicato la portata ideologica della sua operazione nel Manifesto del futurismo , nel maggio 1912, compare per le "edizioni futuriste di Poesia" il " Manifesto tecnico della letteratura futurista " di Filippo Tommaso Marinetti. — Manifesto tecnico della letteratura futurista, Marinetti - I Manifesti del futurismo, 1914.djvu, Manifesto della prima Esposizione di scultura futurista, Manifesto tecnico della letteratura futurista, https://it.wikisource.org/w/index.php?title=I_Manifesti_del_futurismo/Manifesto_tecnico_della_letteratura_futurista&oldid=1896382, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Bisognerà, per questo, rinunciare ad essere compresi. via! Queste macchine però non sono per tutti, solo alcuni, capaci, coraggiosi, irriverenti, possono mettersi al volante, controllare le macchine diventare un tutt’uno con esse. Dimenticarsi del passato ok, ripudiare gli studi classici va bene, schifare le biblioteche e i musei che sono pieni di “roba morta” benissimo… ma questa potenza creatrice dove la riversa? Noi vogliamo inneggiare all'uomo che tiene il volante, la cui asta ideale attraversa la Terra, lanciata a corsa, essa pure, sul circuito della sua orbita.Bisogna che il poeta si prodighi con ardore, sfarzo e munificenza, per aumentare l'entusiastico fervore degli elementi primordiali. Talvolta quest’ultima genera bruscamente l’ispirazione, talvolta invece l’accompagna. Curiamoci, piuttosto, della fatale corrosione del tempo, che distrugge non solo il valore espressivo di un capolavoro, ma anche la sua forza di stupefazione. Il Tempo e lo Spazio morirono ieri. Il manifesto ha un significato soprattutto ideologico, in quanto enuncia i principi fondamentali della rivoluzione futurista. Non c’è in questo, niente d’assoluto né di sistematico. Solo per mezzo di analogie vastissime uno stile orchestrale, ad un tempo policrono, polifonico, e polimorfo, può abbracciare la vita della materia. In aeroplano, seduto sul cilindro della benzina, scaldato il ventre dalla testa dell’aviatore, io sentii l’inanità ridicola della vecchia sintassi ereditata da Omero. L’aggettivo e l’avverbio hanno una triplice funzione: esplicativa, decorativa e musicale, mediante la quale indicano l’andatura grave o leggiera, lenta o rapida del sostantivo che si muove nella frase. Manifesto del futurismo "Le Figarò" 20 Febbraio 1909 1-Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità. 5. — OGNI SOSTANTIVO DEVE AVERE IL SUO DOPPIO, cioè il sostantivo deve essere seguito, senza congiunzione, dal sostantivo a cui è legato per analogia. Per avviluppare e cogliere tutto ciò che vi è di più fuggevole e di più inafferrabile nella materia, bisogna formare delle STRETTE RETI D’IMMAGINI O ANALOGIE, che verranno lanciate nel mare misterioso dei fenomeni. I microbi — non lo dimenticate — sono necessari alla salute dello stomaco e dell’intestino. • RUSSOLO. 3. 20170507231725. L’automobile assume un valore simbolico, capace di alimentare le fantasie dell'immaginario collettivo.

Keith Emerson La Stangata, Siamo Soli Accordi, Dove Sfocia Il Fiume Giallo, Inserimento In Gae Con Riserva T, Il Cinema Di Rossellini, Sante Pollastri Aveva Figli, Leone Di Dio Biblico Cruciverba, Donato Carrisi Trilogia, Ora E Allora Significato,

Recent Entries

Comments are closed.